Sardegna

Collection by Alberto Gazzina

18 
Pins
Alberto Gazzina

Pesche dolci alla crema..

Buonissimo pasticcino molto apprezzato in Sardegna..... Ingredienti: 250 gr. di MANITOBA250 GR DI FARINA 00 160 gr. di zucchero... 90 gr. di burro 3 uova 1 bustina di lievito per dolci latte Per la crema: 3 tuorli 400 ml di latte 80 g di zucchero 60 g di farina scorza grattugiata di limone Per la farcitura: Alchermes zucchero semolato Preparazione: Mescolate la farina, il lievito, la vanillina, lo zucchero, il sale, il burro e le uova . Impastate con un poco di latte per ottenere un impasto…

Questo dolce gioiello si chiama "Pastissu" ed è tipico di Quartu S. Elena (CA) e interland. Una delicata sfoglia di pasta violada sottilissima racchiude un ripieno di "pan di spagna" alle mandorle, profumato al limone e acqua di fior d'arancio. Il Pastissu prende nomi diversi a seconda del luogo in cui viene realizzato: famose sono le Copulettas di Ozieri (SS), poi ci sono le Capigliettas di Oristano, le Timpallinas, con l'aggiunta di alkermes, di Borore (NU)" Risorsa Sardegna Promozione

Questo dolce gioiello si chiama "Pastissu" ed è tipico di Quartu S. Elena (CA) e interland. Una delicata sfoglia di pasta violada sottilissima racchiude un ripieno di "pan di spagna" alle mandorle, profumato al limone e acqua di fior d'arancio. Il Pastissu prende nomi diversi a seconda del luogo in cui viene realizzato: famose sono le Copulettas di Ozieri (SS), poi ci sono le Capigliettas di Oristano, le Timpallinas, con l'aggiunta di alkermes, di Borore (NU)" Risorsa Sardegna Promozione

Questo dolce gioiello si chiama "Pastissu" ed è tipico di Quartu S. Elena (CA) e interland.  Una delicata sfoglia di pasta violada sottilissima racchiude un ripieno di "pan di spagna" alle mandorle, profumato al limone e acqua di fior d'arancio.  Il Pastissu prende nomi diversi a seconda del luogo in cui viene realizzato: famose sono le Copulettas di Ozieri (SS), poi ci sono le Capigliettas di Oristano, le Timpallinas, con l'aggiunta di alkermes, di Borore (NU)"   Risorsa Sardegna Promozione

Questo dolce gioiello si chiama "Pastissu" ed è tipico di Quartu S. Elena (CA) e interland. Una delicata sfoglia di pasta violada sottilissima racchiude un ripieno di "pan di spagna" alle mandorle, profumato al limone e acqua di fior d'arancio. Il Pastissu prende nomi diversi a seconda del luogo in cui viene realizzato: famose sono le Copulettas di Ozieri (SS), poi ci sono le Capigliettas di Oristano, le Timpallinas, con l'aggiunta di alkermes, di Borore (NU)" Risorsa Sardegna Promozione

"Hóro" in sardo significa cuore, e Anna Gardu, la creatrice di questo capolavoro, di cuore e passione nel suo mestiere ne mette tanto. Sembra gioielleria, ma è pasta di mandorle e glassa di zucchero. Dolcezze di Oliena (Nuoro).

Anna Gardu

"Hóro" in sardo significa cuore, e Anna Gardu, la creatrice di questo capolavoro, di cuore e passione nel suo mestiere ne mette tanto. Sembra gioielleria, ma è pasta di mandorle e glassa di zucchero. Dolcezze di Oliena (Nuoro).

Bianchini ricamati

My Art - Roberto Murgia

Bianchini ricamati

wwim14sardegna-5283

Sardegna in Tavola: quando gli igers sardi si incontrano

Sardegna in Tavola: un incontro fra amanti della tradizione gastronomica sarda e fotografia. Un'occasione per conoscere e raccontare la Sardegna

Virágzik a virágfánk!

Úgy látom lemaradtam a nagy karneváli fánkinvázióról, így aztán hiába is kutatsz a receptek között kedves olvasóm, szalagos fánkba nálam sajnos nem ütközöl. Ellenben tavasz van, és rügyezik a virágfánk...akarom mondani kisült. Nagyon régóta tervezgetem, hogy bemutatom nektek ezt a nagyon dekoratív és finom spanyol édességet, aminek az elkészítése sokkal egyszerűbb, mint amilyennek elsőre gondolná az ember. Na persze itt is van egy kis buktató, ami megnehezíti a kivitelezést. Ahogy waffelsütő…

Pistiddu - Orotelli

La magia dei dolci sardi nelle foto di Roberto Murgia

Pistiddu - Orotelli

Anna Gardu, un’alchimista a piede libero

Anna Gardu, un'alchimista a piede libero | Critici per Caso

Troppo giovane per esser citata da Anthelme Brillat-Savarin nella sua Fisiologia del gusto (1825) o rientrare nell'Arte di mangiar bene di Pellegrino Artusi, Anna Gardu è già un'icona della cultura gastronomica nazionale. Appena insignita a Castellabate del prestigioso Premio Pio Alferano, terza edizione, Presidente Vittorio Sgarbi, con il suo Re Gall, Lei è una Babette di ultima generazione, capace di far (ri)vivere sottili esperienze polisensoriali anche ai più gretti; una Peggy Porschen…

pavoncelle di miele e mandorle By Viola Mattana

pavoncelle di miele e mandorle By Viola Mattana

My Art - Roberto Murgia: " La Sardegna di Thomas Ashby" Mostra con mio allestimento dolci Sardi

" La Sardegna di Thomas Ashby" Mostra con mio allestimento dolci Sardi

Pistoccheddus de cappa Caschettas Bianchinos con pizzo Pastissus Pastissus Durch...